PFW – Ultimo atto, Chanel

Non esiste settimana della moda francese senza Chanel. E dove c’è Chanel, se ti guardi intorno, controlli bene ogni angolo, guardi sotto i tavolini, vai alla toilette delle signore, è molto probabile che salti fuori Emma.

D’altronde è o non è la sua casa di moda preferita? Ed eccola, fotografata con l’ottuagenario capo-stilista dell’ottuagenaria casa di moda, Karl Lagerfeld (che in una sua precedente vita, era l’architetto di Matrix, ma fu in seguito declassato a causa dei casini con l’Eletto):


» 3 Ottobre – Ore 10:30 – Grande Palais

A proposito di altre foto di gruppo, guardate chi è stata anche lei attratta dal grande richiamo del pret-a-porter di Chanel:

Proprio lei, Fleur Delacour! (No dai, diamo a Clemence Poesie quel che è di Clemence).



» Chiamata al Clic

Anche stavolta i fotografi ottengono da Emma una messa in posa. Cheese, Emma.






» Sbara(ga)zzina

I vestiti come sempre possono piacere o non piacere, ma è innegabile che così giovanile Emma non la si vedeva da un bel pezzo. I Leggins neri sono gli stessi che aveva da Valli (bhè, speriamo non proprio esattamente quelli), l’abito dallo scollo ampio e la giacca abbinata e aperta vanno insieme di pari passo. Io dico: niente male. E siamo già in due.

E dico anche: meno male. Era da quando ha compiuto 18 anni che Emma non dimostrava 18 anni.

» L’arrivo di Emma



» La sfilata

Emma in Pole Position ovviamente, assieme a Clemence e a Claudia Shiffer e all’ex giocatore di Perugia e Roma Hidetoshi Nakata (nelle altre foto). Ma in seconda fila, incredibile, c’è tutta la troupe di Emma che abbiamo potuto vedere nei precedenti avvenimenti della settimana della moda parigina.

Si è portata una squadra, praticamente.



A giudicare dall’intensità della sua concentrazione, possiamo scommettere che stia scegliendo con cura il prossimo abito Chanel che indosserà, magari in occasione della Premiere Mondiale del Principe Mezzosangue…


» Ops, Alexandra did it again

Alexandra, l’admin di Watson-Daily.com, è riuscita ad incontrare di nuovo Emma! Stavolta da Chanel, e di nuovo en-plein di foto e dedica autografata.







Speriamo per Alexandra che valga il francese jamais deux sans trois.

» L’articolo

Il Times on Line ha pubblicato un bell’articolo sulla speciale amicizia tra Emma e Chanel e sulle tante che se ne dicono a riguardo. Ecco la traduzione:

Ecco la chiave del duraturo successo di Chanel. Il senza età (settanta-qualcosa, ma chi li conta?) Karl Lagerfeld e la 18enne Emma Watson fotografati allo show di Chanel a Parisi.

Lui disegna per la casa, lei indossa – ed è solo una delle molte giovani donne felici di indossare Chanel, un marchio presente ormai da più di sette decadi.

Sebbene non sia ufficialmente un Volto di Chanel (si, è un vero lavoro questo) la Watson, assieme a Lily Allen, Emma Thompson e Anita Pallenberg, gode di un rapporto speciale con la casa, ottendendo in prestito abiti e gioielli quando le servono e il posto in prima fila alle sfilate.

Per un adolescente ha già acquistato un invidiabile fila di abiti.

Un’altra cosa che i fotografi dimostrano è il potere di un vestito veramente bello.

La Watson, mostrandosi alle sfilate, sta facendo quello che fanno molte attrici oggi – accrescere la propria visibilità pubblica. L’arena della moda è divenuta un potente strumento per le celebrità che vogliono mantenersi sotto l’occhio dei riflettori anche quando non lo sono per un film o una canzone.

Per la Watson è anche un modo utile di comunicare a pubblico, produttori e registi che non è assolutamente la studente secchiona di Hogwarts della serie di HP, il personaggio che interpreta da quando aveva 11 anni.

Proprio perchè c’è un serio rischio che ogni giovane attore, non parliamo poi di uno col successo globale che ha la Watson, venga etichettato, c’è ancora più necessità di mostrare una sorta di diversità, sebbene quest adiversità consista solo nell’indossare un giorno un abito rosso e un altro dei leggings neri di polivinile.

C’è una connessione ovvia, ad ogni modo, tra i costumi in Harry Potter e gli abiti di Chanel che indossa: a Hogwarts abbiamo potuto vederla in uniforme scolastica, ma insossando Chanel appoggia una casa il cui stile è nato quasi 80 anni fa dal desiderio di Coco Chanel di creare un tipo diverso di uniforme per le donne.

L’uniforme Chanel era una versione semplificata e morbida degli abiti che Chanel stessa prendeva a prestito dal guardaroba del suo aristocratico amante. Al tempo, era rivoluzionaria e libertina. E il fatto che le donne dell’età della Watson siano ancora lì ad indossare quell’uniforme è come un testamento della sua eredità.

Tra i “volti” ci sono Claudia Shiffer per la Ready-To-Wear, Keira Knightley per Coco Mademoiselle e Nicole Kidman per Chanel #5, sebbene dopo 5 anni e un supposto compenso di 5 milioni di sterline stia per essere sostituita dal prossimo Gennaio da Audrey Tatou.

E dopo, chi lo sa? Magari un giorno sarà il turno di Emma Watson come testimonial.

Essere volto di Chanel è oscenamente produttivo in termini di popolarità. Catherine Deneuve lo è stata tanto tempo fa (così come è stata la musa di Yves Saint Laurent.)

La Deneuve non ha mai vinto un Oscar ma ha un guardaroba da favola.

» I video dell’evento

Nel primo si vedono arrivo (a 30 sec.) e uscita di Emma dallo show. All’uscita (1:05) Emma rischia seriamente di decapitarsi, buttandosi a corpo morto nella macchina xD.

Nel secondo è quasi tutta sfilata, ma compare Emma durante i primi 20 secondi:

» Au revoir, Paris! E ora?

Negli ultimi due giorni della settimana della moda Emma non ha assistitito a nessun altra sfilata, saltando l’inizialmente previsto show di Alexander McQueen e tornandosene a casetta casuccia.

Chissà come mai.

Derek Blasberg di style.com l’ha potuta incontrare durante la settimana e parlarci un po’, finendo con lo scoprire che…

La persona più dolce che ho incontrato in questa settimana della moda a Parigi è Emma Watson, la 18enne attrice britanniche che ha compiuto la sua prima sfacchinata tra le collezioni parigine. “Sono stata ad altra sfilate prima, come allo show di Chanel del Dicembre scorso a Londra,” mi ha detto. “Ma è la prima volta che vengo ad uno spettacolo simile. E’ la prima volta anche alla settimana della moda, e lascia che ti dica, è davvero intensa.” Non male come prima volta: un paio d’ore spese ad ammirare le foto dell’esibizione di Patrick Demarchelier al Petit Palais Martedì sera, il party-show di anniversario di Sonia Rykiel (“E’ stato fantastico!“), e una manciata di grandi sfilate come quelle di Giambattista Valli (“Non saprei da dove cominciare“) e Chanel (“Una cosa pazzesca“). Ma la Watson volge il suo sguardo a qualcosa oltre la mera moda: dopo il suo soggiorno a Parigi, ha in programma un viaggio sulla East Cost per guardare un po’ di università.

  • Ale88 (Alessandra)

    Bene da mezza addormentata dico….
    Belle foto…..Bellissima Emma, particolare il vestito…..
    Nn poteva mancare da Chanel (m sn vista le 2 puntate dedicate su raiuno, ma qst
    nn interessa a nessuno!) nn s era capito k le piace tutto quello k porta la firma
    Gabrielle “Coco” Chanel!!!!!!!!!!!

  • lorenza

    e brava la nostra emma…….comq brava anche a te ke continui ad aggiornare….
    vai avanti cosi…

  • Donato

    Ale88 io l’ho visto chanel su rai 1..,…..cmq bellissima emma mi è piaciuta vederla con un aspetto un pò più giovanile….mi ricorda i tempi del prigioniero di azkaban……

  • Simo

    cos era quel waaa che si è sentito alla chiusura del finestrino? xD

  • Forse è l’urlo di paura della signora robusta coi capelli rossi, su cui Emma probabilmente è atterrata.

  • Guastatore 1986

    Forse Era un “Wow” Chissà se Emma avrà visto la Fiction!!!!

  • Ale88 (Alessandra)

    Ma la fiction era in Italiano!!! NN credo c capisca molto, a meno k d recente stia
    prendendo lezioni e NN C ha avvisato!!!! hihihihi
    Boh penso k tramite satellite s vedano le reti rai ma nn so se arrivano fino in Inghilterra, nn ho fatto la prova qnd sn stata la a Marzo!…….

  • Pingback: TAR Magazine Party + Best Dressed | Emma Watson Italia ~ {Il fu Emma Watson Italian Fan Club}()

  • Pingback: L’intervista di Interview + HQ Cover | Emma Watson Italia()