People Tree e Emma sulla rivista di settore: Coco Eco Magazine

Non è difficile immaginare che People Tree, che già era rinomata nella sua veste di pioniera della Moda Etica, abbia letteralmente mandato in visibilio il settore e quanti già se ne occupavano da molto prima che Emma vi mettesse anima e corpo. Su questa lunghezza d’onda è l’articolo con in quale Vicki Godel analizza in dettaglio la collezione e le sue prospettive per il nuovo numero di Coco Eco Magazine1.

Oltre a due nuovi scatti che ritraggono Emma “dietro le quinte” del servizio per la brochure/catalogo di People Tree, che potete vedere negli scan inseriti in gallery, ecco la traduzione degli estratti maggiormente degni di nota dell’articolo:

[…] è stata Safia Minney che [Emma] ha deciso di contattare dopo aver visto una t-shirt di People Tree indossata da un comune amico. Comunicare il messaggio della moda organica ed equo-solidale tra le persone della sua età è stata l’unica motivazione che ha spinto la Watson.

Anthony Waller di People Tree2 ha visto nella Watson il partner perfetto per People Tree già dopo il loro primo incontro: “Tutti erano d’accordo che il futuro apparteneva alle generazioni a venire. Per generare riflessione sulla provenienza degli abiti che indossavano, dovevamo mostrare loro le alternative. Da qui è nata la collaborazione.

Secondo Waller: “Emma voleva sia introdurre il concetto della moda organica e etica tra i suoi coetani, sia creare una collezione che crede a loro possa piacere indossare.

[…] Per oltre quattro mesi la Watson ha lavorato col team di stilisti di People Tree per imparare i processi produttivi del Fair Trade, conoscere le materie prime sostenibili, e per scegliere personalmente la direzione di ogni stile, forma e colore che sentiva sarebbe piaciuta ai suoi pari età. Il nome della collezione, “Love from Emma”, è stata una scelta di Emma.

Waller è d’accordo sulla dedizione mostrata da Emma nel processo di sviluppo che è stata la creazione di “Love from Emma”. Stando a Waller, Emma è stata presente a tutte quante le riunioni, la maggior parte delle quali la sera tardi dopo le riprese. “È stato un vero e proprio percorso di studi per Emma e i suoi amici che sono stati coinvolti.

L’impegno della Watson è evidente nel catalogo di People Tree per “Love from Emma”. Il nuovo catalogo contiene lo slogan “School of Fair Trade” e il “Manifesto dell’Estate 2010” che racchiude le idee della Watson su come il messaggio del commercio equo-solidale dovrebbe essere portato ai suoi coetanei. In effetti, il “messaggio da Emma” presente sul nuovo catalogo rivela la forza di volontà della Watson in modo eloquente, e con le sue stesse parole:

Ho lavorato spesso a notte inoltrata, trovando spazio per le riunioni tra le varie riprese di Harry Potter. Ho preparato bozzetti, disegnato, e l’ispirazione mi è venuta dai posti più disparati. Poteva essere il bombardamento di idee fatto con Safari, mio amico e Consigliere designato per la linea maschile, oppure rovistare nell’armadio della mia coinquilina Sophie. Non ce l’avrei potuto fare senza l’entusiasmo di quelli come me per questo mio progetto, ragazzi che amano la moda, ma vogliono indossare abiti che aiutino le persone più povere del mondo e non che le rendano ancora più povere. […] Mi sciocca sapere che solo l’un percento (1%) del cotone prodotto a livello mondiale è equo-solidale e organico.

[…]

La Watson è il volto di “Love from Emma”negli scatti per la Primavera/Estate, che includono suo fratello Alex e i suoi amici qui nel Regno Unito. People Tree ha scattato la prima immagine di “Love from Emma” per la stampa lo scorso Agosto, poco prima che la Watson cominciasse le lezioni alla Brown University negli Stati Uniti.

Nel catalogo per l’Estate 2010 People Tree ha catturato questa fresca collezione per ragazzi e ragazze fotografando gli ultimi agrodolci giorni d’Estate trascorsi dalla Watson assieme ai suoi amici prima di partire per l’Università. Tutto è autentico, incluso il picnic, i giochi vicino al lago, la campagna inglesi e lo sguardo nostalgico e malinconico col quale Emma guarda l’obbiettivo.

[…]

La fondatrice di People Tree Safia Minney ha di recente espresso la sua gioia per la loro ultima collaborazione sul blog aziendale.

Emma aprirà alla moda del Fair Trade un intero nuovo mercato tra i 16-25enni, il che è entusiasmante.

[..]

Questo è solo l’inizio; Emma ha aiutato People Tree ad instaurare un dialogo coi giovani,” dice Waller. “People Tree a partire da questo continuerà a perseguire un cambiamento concreto.

  1. Complimenti per il nomen omen, assolutamente cool! []
  2. È il responsabile del reparto Pubbliche Relazioni. []
  • Ale88

    Grazie Mister Hahn per la traduzione

    Che bella Ems anche nel dietro le quinte =)

  • Hermione

    […] Per oltre quattro mesi la Watson ha lavorato col team di stilisti di People Tree per imparare i processi produttivi del Fair Trade, conoscere le materie prime sostenibili, e per scegliere personalmente la direzione di ogni stile, forma e colore che sentiva sarebbe piaciuta ai suoi pari età. Il nome della collezione, “Love from Emma”, è stata una scelta di Emma.

    “Ho lavorato spesso a notte inoltrata, trovando spazio per le riunioni tra le varie riprese di Harry Potter. Ho preparato bozzetti, disegnato, e l’ispirazione mi è venuta dai posti più disparati. Poteva essere il bombardamento di idee fatto con Safari, mio amico e Consigliere designato per la linea maschile, oppure rovistare nell’armadio della mia coinquilina Sophie. Non ce l’avrei potuto fare senza l’entusiasmo di quelli come me per questo mio progetto, ragazzi che amano la moda, ma vogliono indossare abiti che aiutino le persone più povere del mondo e non che le rendano ancora più povere. […] Mi sciocca sapere che solo l’un percento (1%) del cotone prodotto a livello mondiale è equo-solidale e organico.”

    Ecco. Questo è quello che speravo con tutto il cuore, anche se non tutto, una buona parte della collezione è praticamente nata dalle sue mani, dai suoi schizzi, dalla sua fantasia. Dal suo impegno.
    Emma non ha solo fatto presenza e “revisionato” oppure “data per sua” una collezione già pronta ma ha collaborato attivamente a questo bellissimo progetto ed ha preso molto seriamente e professionalmente la questione.

    Questa cosa mi manda in estasi, sono veramente tanto soddisfatta e felice.

    Grazie degli scan e della traduzione! *_*

  • Pancaspe

    i giochi vicino al lago

    Voglio queste foto! XD

  • Anonimo

    complimenti!!! emma sei grande

  • Lynus The Porcupine

    =D Fantastico! Splendido! Emma è sempre la migliore!

  • Marty * emwatson;

    E’ una cosa bellissima che mi rende davvero felice sapere che Emma si è impegnata davvero tanto per realizzare questa collezione, coinvolgendo anche i suoi amici. Mi entusiasma pensare a quanto impegno mette sempre nel realizzare qualcosa in cui crede davvero. E’ meraviglioso e io la trovo davvero una ragazza fantastica.

    Nel catalogo per l’Estate 2010 People Tree ha catturato questa fresca collezione per ragazzi e ragazze fotografando gli ultimi agrodolci giorni d’Estate trascorsi dalla Watson assieme ai suoi amici prima di partire per l’Università. Tutto è autentico, incluso il picnic, i giochi vicino al lago, la campagna inglesi e lo sguardo nostalgico e malinconico col quale Emma guarda l’obbiettivo.

    Anche questo stralcio dell’intervista mi ha colpita. Quelle foto sono meravigliose, c’è un’atmosfera bellissima, si vede che c’è tanto coinvolgimento e che tutti hanno davvero preso a cuore questa collezione. =)

    Avevo davvero voglia di nuove interviste, quindi grazie mille sia per gli scan sia per la traduzione!

  • il naso

    ma Emma è vergine? Voglio dire, ha mai fatto sesso?

  • Ale88

    Ma con tutte le domande intelligenti che esistono, un’altra non la potevi fare???