Powered by Vivanco – Emma su Candy, Elle Girl Russia, 15a20, Cinemania e Atrevida (Scan e Interviste)

Lo shoot che ha debuttato con Cut e Screen Magazine è risultato essere quel particolare servizio fotografico con cui la Warner Bros. prepara Emma alla battaglia promozionale pre-film. Proprio come quelli di Lorenzo Agius negli anni passati, quello nuovissimo di Mariano Vivanco le da modo di comparire su tutte le riviste minori con una spicciolata di foto nuove ogni volta, e di riservare il grosso delle energie per i Featured e le cover delle riviste più blasonate e importanti, quelle che pretendono qualcosa di esclusivo. In attesa di quelle, ecco la settimana di Emma con Mariano Vivanco sulle Cover di Candy (Singapore, Filippine), 15a20 (Messico), Elle Girl Russia e Atrevida (Brasile) e negli interni di Cinemania con uno speciale made in Mexico di 25 pagine su Harry Potter.

» Candy Magazine (Singapore, Filippine) – Novembre 2010

Mi mancherà Hermione più di tutto. È davvero di buon cuore, tiene tantissimo alle persone, è gentile. Mi mancherà interpretarla, essere lei.

Dan, Rupert e Io abbiamo avuto questa incredibile esperienza condivisa tra noi. Mi mancherà il modo in cui mi facevano ridere. Sono entrambi veramente divertenti. Rupert è un po’ tipo Peter Pan; mi viene da pensare che non crescerà mai. Ama i suoi giocattoli, e il suo camerino è come una grande sala giochi. È sempre divertente stare con loro.

Credo di aver imparato di più nell’ultimo film, perchè è stato quello più esigente. Sia fisicamente che emotivamente, e quindi ho davvero dovuto buttare il cuore oltre gli ostacoli. Oltretutto, perchè sapevo che era l’ultimo, volevo dare il meglio del meglio di ciò che ero capace. Ho girato alcune scene veramente importanti – c’è una scena di tortura, veniamo catturati da Ghermidori e Lupi Mannari, devo combattere contro un serpente. Ne sono successe di cose nell’ultimo film, e quindi è tutto davvero memorabile per me.

Mi hanno lasciato tenere la mia GiraTempo, la bacchetta e il mantello. Ho scelto la GiraTempo perchè ho sempre pensato fosse un oggetto meraviglioso, è elaborata e dettagliatissima. Il terzo film è stato il mio preferito e quindi è sempre stata particolarmente speciale per me. Il mantello è qualcosa che ho indossato per tutti i film, e la bacchetta è molto simbolica del mio carattere.

Le viene chiesto che cosa direbbe a se stessa se potesse tornare indietro nel tempo e incontrarsi poco prima di essere scelta per interpretare Hermione. Dopo averci pensato su un pochino:

Le direi che andrà tutto bene. Le direi di non preoccuparsi cosi tanto e di provare a goderselo.

Adoro il college perchè ho tantissima libertà di studiare quello che voglio e fare quello che voglio. È semplicemente bellissimo il solo fatto di esplorare l’esplorabile per scoprire ciò che amo. Poter imparare sul mondo è una cosa meravigliosa.

Ci sono volute solo un paio di settimane perchè tutti nel campus si abituassero a vedermi in giro. Dopo quelle, è andato tutto benissimo.

Naah. Nessuno l’ha fatto [Chiederle l’autografo alla Brown, ndHahn]

Mi spiace, ma ancora non posso rivelare niente. [Sui suoi futuri progetti cinematografici.1]

Mi piacerebbe da impazzire fare un film assieme a Johnny Depp o Leonardo DiCaprio. Il mio sogno è lavorare con Meryl Streep in un qualche meraviglioso film e che lei possa insegnarmi tutto ciò che può.

Non ho potuto cambiare acconciatura per 10 anni, e lo volevo fare da una vita. Semplicemente ho sempre pensato che questa fosse grandiosa, un taglio bellissimo.

» Candy chiama Emma

L’intervista-articolo che avete appena letto si è svolta per via telefonica, e non tutto è poi finito su carta. Per fortuna Candy si è riservata un po’ di esclusiva per il suo sito ufficiale dove ha pubblicato alcuni brandelli della conversazione con Miss Watson. Nel teaser che ha preceduto la clip audio, c’era un bel pacco di entusiasmo isterico per l’accento di Emma. Citando letteralmente: OMMIODDIO, DOVETE SENTIRLO IL SUO DELIZIOSO ACCENTO INGLESE! PERSINO “CIAO” SUONA DIVERSO!

» Elle Girl Russia (Novembre 2010)

Nonostante la cover non sia di Vivanco, dentro scopriamo che una delle foto che era già uscita in Cut Magazine fa parte di una posa… più complessa, ecco.


L’intervista cirillica sembra di quelle un po’ inventate. Ecco qualche spezzone in inglese, giusto per completezza e per farsi un’idea:

Elle GIRL: Hey Emma, how do you do in the States? Don’t you miss England?
Emma: Hi! It sounds funny, but I miss my english city a lot. Sometimes I really miss the “greyness” (she means the bad weather). I’ve got the feeling that you have to wear sunglasses in America all the time.
Elle GIRL: What are you doing in your freetime there?
Emma: Having good night’s rest — there’s nothing better (laughs). Otherwise I like eating. And cooking as well.
Elle Girl: Really? And what for a meal did you do for today?
Emma: Toasts with beans. I’m a specialist for them!
Elle Girl: And besides cooking, what do you do?
Emma: In general I’ve a very active way of living, me and my friends like to do some sports-games. And I’m reading often as well as watching movies, for sure.
Elle Girl: Which films do you recommend?
Emma: Well, the thing is, that work is, for me, a real emotional exposure, which means in the evening I don’t feel like watching a intellectal and serious movie. That’s why I’m watching “Sex and the city” to relax.

» 15 a 20 (Messico) – Novembre 2010

Qui niente intervista purtroppo, ma se qualcuno di voi parla spagnolo mi faccia pure sapere. Nel frattempo mi accomodo sul divano.


» Atrevida (Brasile) – Novembre 2010

» Cinemania (Messico) – Novembre 2010, Speciale HP

Cinemania ha fatto un mega-speciale sull’imminente film, con molte foto nuovo ma centellinate attore per attore. Quella di Emma non è che sia granchè chiara…

L’intervista, trascritta da HP Latino, è stata tradotta da Hermione Weasley dell’aEW Forum. Thanks!

Ancora una volta, tenete presente che l’intervista è stata fatta qualche mese fa, quindi se non vi torna qualcosa è normale.

Perché ti sei tagliata i capelli?

Pensi che siano folli? Mi sono sempre piaciuti. Penso sia elegante. Lo volevo fare da un sacco di tempo, ma non ho mai potuto a causa delle riprese. Mi sento come se stessi iniziando una nuova era nella mia vita, e allora i capelli sono un po’ simbolici perché li ho sempre associati all’interpretare Hermione. Avevo bisogno di un nuovo inizio.

Vuoi cambiare il modo in cui le persone ti vedono?

Non scelgo mai la cosa più saggia da fare. Faccio solo quello che mi va di fare, quello che mi rende felice. Non ho mai preso decisioni pensando a cosa la gente avrebbe detto a riguardo. Sono andata dal parrucchiere da sola, perché non volevo essere influenzata da nessuno. Sono di nuovo padrona del mio look. Sono stata un’altra persona per metà della mia vita, voglio solo scoprire la mia vera identità.

Ti sei mai sentita come se Hermione avesse preso il sopravvento?

Decisamente. Ma, stranamente, ultimamente chi ha preso il sopravvento è questa famosa attrice che si chiama Emma, di cui tutti parlano, e che tutti pensano sia io. Mentre noi tre (Dan & Rupert) diventavamo più famosi, fuori da Harry Potter, mi sono sentita così. Ma la verità è che tra tutti i personaggi a cui è possibile associarsi, Hermione è fantastica, è un’eroina. Mi sento davvero fortunata.

Quale sarà il tuo primo progetto dopo Harry Potter?

Sto prendendo in considerazione diverse cose, ma non posso ancora parlarne. Cercherò di filmare qualcosa durante le vacanze invernali.

Come stai superando la fine di Harry Potter?

Abbiamo sempre avuto delle pause tra un film e l’altro, quindi adesso mi sento come se fosse una di quelle pause e che un giorno ritornerò sul set. Ci vorrà un po’. Ma penso che siamo tutti eccitati di vedere che cosa è in serbo per noi, provare nuove cose. E’ una sensazione dolceamara.

Tra tutti i registi, chi è quello che ha meglio capito il mondo di Harry Potter?

Cristopher (Chris Columbus) ha davvero capito il cuore dei libri; Alfonso (Cuaron) la loro magia; Mike (Newell) ne ha capito la parte più leggera, divertente; e David (Yates) la sua subdola oscurità. Ognuno ha contribuito con cose interessanti.

La famiglia di Hermione non compare molto nei libri. Sapere così poco di loro ha reso più difficile interpretarla?

Penso di averla ricreata nella mia testa. Alfonso ci ha chiesto di scrivere lettere sui nostri personaggi, e io ho scritto come ho pensato che fosse stata la vita di Hermione prima di Hogwarts. I suoi genitori sono dentisti, sono molto conservatori e accademici, con una casa molto organizzata e robe simili.

Pensi che il 3D aggiunga qualcosa alla storia?

In tutta sincerità, non ci ho mai pensato. Non ci hanno mai detto che il film sarebbe uscito in 3D mentre filmavamo. Ma sarà impressionante, come se non fosse già intenso di suo, senza il 3D.

C’è qualcosa che è nei libro ma non ne film?

C’è tutto. Per questo abbiamo fatto due film.

Quale stata la scena più memorabile?

La più divertente è stata quella del matrimonio di Bill & Fleur, tutti stavano ballando e cose così. L’ultima settimana ho dovuto girare una scena in cui saltavo sul dorso di un drago ed è stato fantastico. E anche la scena dove siamo inseguiti dai Ghermidori attraverso la foresta. Oh e non dimenticherò mai la scena dove Helena Bonham Carter mi tortura.

Come hanno diviso il film esattamente? E’ stato diviso esattamente a metà o dipende dall’arco della storia?

Vuoi davvero saperlo, vero? Non te lo dico. A dir la verità, non lo so. Lo decideranno durante il processo di editing, perché abbiamo girato entrambe le parti contemporaneamente. Stanno ancora decidendo com’è che faranno.

Qual è il tono di questo film?

E’ epico! La scala sembra essere cresciuta immensamente, penso ci fosse la consapevolezza da parte di tutti che questo sarebbe stato l’ultimo film dopo dieci anni di lavoro, la battaglia finale, l’ultima opportunità per far vedere al mondo cosa possiamo fare. E non solo per quanto riguarda gli attori, ma tutti: i costumisti, le persone che si occupano degli effetti speciali… l’idea è stata “diciamo addio con il botto!”. Ecco perché è qualcosa che non si è mai visto prima. Lo so che l’ho detto in precedenza, ma questo film è su tutto un altro livello.

Cos’è che stai cercando?

Personalmente voglio soltanto essere soddisfatta, felice, tranquilla e stabile. Professionalmente, vorrei che fosse una cosa significativa; vorrei fare le scelte giuste. E quando dico “significativa” intendo rendere la giornata di qualcuno più felice, farli ridere, commuovere qualcuno. O forse dopo tre anni al college realizzerò che voglio qualcosa di completamente diverso. Ho bisogno di spazio per decidere; non sono pronta per dire “questa sono io.” Non ho ancora definito chi sono.

E’ impressionante sentirti parlare in questo modo quando hai solo venti anni. Cosa ti ha aiutato a essere così matura, a rimanere coi piedi per terra?

Harry Potter è stato interamente girato in uno studio nel bel mezzo del niente, nel più puzzolente, umido capannone che cade a pezzi che tu possa mai immaginare, e sono andata in questo posto praticamente tutti i giorni per dieci anni. Certo, ho fatto questi film estremamente famosi, ma è tutto era dentro questa bolla, con le stesse persone. Tutti erano molto contenuti. Il cast e la troupe erano come una famiglia. Non ero coinvolta in tutta quella roba di Hollywood che mi avrebbe resa disturbata e smarrita. Nessuno mi ha mai trattata come se fossi diversa da chiunque altro, nessuno ci ha trattati come delle star. C’è anche il modo in cui sono stata cresciuta. La mia famiglia – e non posso sottolinearlo abbastanza – NON è per niente interessata nel mondo dello spettacolo. A casa mia, nessuno guarda film, sono tutti orientati all’educazione, non sono interessati. Il mio diventare un’attrice non è il loro sogno fatto realtà. Vogliono solo vedermi felice. La loro preoccupazione principale non è il mio essere famosa. E infine, è come sono fatta io. La celebrità non mi ha mai attratta. In realtà, sono piuttosta timida. Non mi sono mai piaciuti l’attenzione e i soldi. Mi sento come la Dori di “Alla Ricerca di Nemo“, mi limito a continuare a nuotare senza guardare al caos che mi lascio alle spalle.

  1. Se tutto è stato fatto come la promozione per il Mezzosangue, allora le interviste sono vecchie di parecchi mesi. Quindi è possibile che Emma fosse nel pieno centro delle trattative che l’hanno portata ai progetti di cui si parla in questo periodo, My Week With Marilyn e Perks of Being a Wallflower. []
  • Claire90

    Bellissimo articolo! ^___^ Se vuoi ti posso aiutare con lo spagnolo…se vuoi contattami pure tramite msn.

  • Adoro leggere le sue interviste!

    …concordo con la sua visione delle cose…

  • Uh, quante news! *______*
    La clip audio è carinissima, ed è vero.. l’accento inglese di Emma è meraviglioso. ♥

    Mi piacciono molto anche le foto, in particolare la prima di Elle Girl Russia. *_________*

    Grazie mille Hahn e Hermione Weasley. =)

  • Lukas

    *.* bellissime News e la voce di Emma e Melodica…non ce che dire xD

  • giu_dancer

    <3 Amo Dori <3

  • Lynus The Porcupine

    Belle interviste! Btw, io studio lingua russa all’ università, perciò se qualcosa, fatemi un fischio! ^^

  • Pancaspe

    Alla domanda “Where do you shopping?” dovrebbe rispondere “People Tree” XD

    Grazie. ^^

  • Pingback: Emma Watson by Mariano Vivanco – Outtakes 2010, Anteprima 2011 | Emma Watson Italia()