Emmux #30 – Pornostar dall’allure francese

Amy Poehler lo ha ricordato ai Golden Globes: nessun attore hollywoodiano vorrebbe darsi al porno,1 ma se Emma dovesse iniziare questa carriera, quale sarebbe il suo nome da pornostar? Lo staff di Next Movie glielo ha chiesto, togliendoci questo atroce dubbio. In realtà glielo hanno chiesto nell’ambito di un gioco piuttosto semplice: Nome del primo animale domestico = Nome; Strada in cui si è cresciuti = Cognome. Emma diventa Mischief Moraie, dove “Moraie è in Francia” e mischief significa “malizia, danno, biricchinata“. Ammettiamolo: non è per niente male!

» La lettera dell’editore di British GQ

Dalla prima pagina2 della lettera dell’editore di GQ di Maggio, viene fuori qualche informazione interessante per noi, come questa citazione di Mark Seliger, il fotografo:

L’idea di base dello shoot è di Emma. Ha portato i suoi gioielli ed è rimasta nel personaggio per tutto il tempo del servizio. Nel momento in cui era davanti alla macchina fotografica, si trasformava completamente. Abbiamo fatto un paio di setup e ci siamo divertiti un mondo.

Un’altra citazione carina, più che interessante, viene da Dylan Jones in persona, che pare aver testato il talento di Emma anche come giornalista:

Dopo una paio d’ore, ha iniziato lei ad intervistare me, e a giudicare dalle sue domande potrebbe mettersi a fare la giornalista con successo, se questa faccenda dell’attrice famosa a livello internazionale si dovesse dimostrare troppo glamour. Sono stato sul punto di offrirle un lavoro più volte, ma non avevo abbastanza Sauvignon Blanc in corpo per trovare il coraggio.

GQ_British_Maggio2013_editoriale

E in Gallery, nell’album dedicato al servizio fotografico, trovate le foto in qualità migliore, grazie al The Emma Watson Archives. Godetevele!


» L’Eurostar dell’Alta Moda

Ci sono certi “dietro le quinte” che non vengono inseriti nei video e spuntano fuori nei modi più disparati, a distanza di anni. Come il “dietro le quinte” che racconta le traversie affrontate per il servizio fotografico di Vogue UK del dicembre 2010: si  era vociferato che gli abiti scelti per lo shoot fossero spariti sul treno Londra-Parigi durante il trasporto verso la capitale francese, location delle foto. Nei giorni scorsi, nell’ambito del Vogue Festival, Lucinda Chambers, fashion director della rivista e del servizio di Emma, ha ricordato l’episodio:

Il capotreno dell’Eurostar ha rubato tutti i vestiti che avevamo messo in valigia per lo shoot. Emma disse: “Ma io ho aspettato sette anni per questo!” Abbiamo messo insieme cose che già avevamo con noi – il maglione del fotografo, i miei occhiali da sole – grazie a Dio il vestito di Valentino è saltato fuori per la cover. Penso che il conducente abbia venduto tutti gli abiti d’Alta Moda e tenuto quelli di Topshop.

Non sappiamo quale fosse originale dietro le foto, ma lungi da me lamentarmi del risultato!

Un attimo! Non sarà questo il maglione di Mario Testino?! LOL

» Vice Regina di stile Glamour

Le lettrici di Glamour UK confermano Emma al secondo posto della poll annuale della rivista che decreta la classifica delle cinquanta donne meglio vestite dell’anno.

glamour_50_list

glamour_50_list_2

All’uscita dagli studi del Letterman Show.

Um, possiamo avere la sua collezione di minidress? Il taglio di capelli in crescita, l’esplosivo guardaroba per gli eventi adatto alla sua età, e qualche pezzo forte seriamente da avere (borse grandi, giacche di pelle), significano che davvero ami il suo armadio.

E nella versione cartacea Emma ha avuto una pagina tutta per sè:

glamour_50_list_fotoscan

» Il ritorno su Teen Vogue

Chissà se è voluto o è casuale, fatto sta che gli anni dispari portano Emma su una copertina del magazine americano Teen Vogue: 2005, 2007, 2009 e 2013. Sempre se è vero quel che dice questo tweet, e cioè che Emma è stata fotografata per la cover di Teen Vogue di agosto.

https://twitter.com/jimshi809/status/329602264077582336

» Nostalgia canaglia

Si è tagliata i capelli per segnare la fine dell’Era Potter e interpreta una sexy ladra con le capacità intellettive ridotte – senza offesa, ma il confronto con Hermione è impietoso – eppure… eppure Harry Potter non si fa lasciare alle spalle con facilità. E così Emma se ne va al Magico Mondo di Harry Potter o agli studi di Leavesden, dove Warwick Davis ha avuto modo di incontrarla.

Ho visto Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, ovviamente, ma anche Tom Felton, che interpretava Draco Malfoy, spesso, e anche Maggie Smith e Michael Gambon.

Sarebbe carino se visitasse il parco di Orlando con Nina Dobrev. xD

» Emma Watson ed Electric Guest: formalmente, mutualmente fan

Emma ha l’abitudine di condividere, su Twitter, i titolo delle canzoni che ascolta e qualche settimana fa ha pubblicato un titolo degli Electric Guest. Da qui il Daily Star ha sentito il bisogno di complimentarsi con il duo per vantare la Watson tra i loro fan.

Certo, non è che la reazione del portavoce della band sia stata da fan scalmanato…

Ho visto Harry Potter quindi è figo che Emma sia una nostra fan.

Lezione del giorno? Un ascolto o una visione non fanno il “fan”, caro Daily Star! :D

» Foto dal set di The Bling Ring e da New York

Una fan ha condiviso con noi una foto scattata l’anno scorso, quando Emma aveva i capelli di Nicki.

tbr_set_amatoriale

Mentre è di circa un anno dopo (30 aprile 2013) questa fanpic newyorkese.

Gallery

E sempre di New York è l’ultimo avvistamento watsoniano, ieri sera a cena:

Gallery

» Nuove foto da Nylon

In Gallery trovate anche le ultime postate senza tag.

  1. Ogni scusa è buona per rivedere l’apertura dei Golden Globes 2013. []
  2. Nella seconda non c’è niente che riguardi Emma. []