Riepilogo della vita sulla Croisette

Dopo l’arrivo all’aeroporto di Nizza, il Festival di Cannes ha fatto girare a mille Emma, che si è limitata a presenziare agli eventi a cui doveva. Niente feste nella suite di Di Caprio, per intenderci. Chissà se quando è ripartita sorrideva così.

Il 15 maggio si è messa subito al lavoro, rilasciando una serie di interviste e posando per qualche foto, ma *IL* giorno di massima esposizione è stato senza dubbio il 16 maggio: quando si sono susseguiti Photocall, Conferenza Stampa e Premiere.

Per il Photocall ha sfoggiato l’unico look colorato di tutto il Festival: un completo piumato firmato da Cristopher Kane.



394 HQ | 49 MQ | 356 LQ

Dalle candid è chiaro perché indossasse scarpe chiuse e non sandali: i suoi piedi schizzano che è una bellezza!


63 HQ | 24 MQ | 24 LQ

Per la Conferenza Stampa Emma ha cambiato abito, optando per un LBD firmato Theyskens’ Theory e scarpe di Chanel, un look semplice per rispondere alle domande dei giornalisti e posare per qualche serie di ritratti



61 HQ | 14 MQ | 39 LQ

… e andare a firmare autografi ai fan in attesa.


77 HQ | 3 MQ | 9 LQ

Ma l’evento più importante è stato senza dubbio la Premiere serale, dove Emma ha presenziato in un elegante ed essenziale vestito bianco e nero di Chanel ed un trucco ridotto ai minimi termini, perfetto per esaltare la sua bellezza naturale.



427 HQ | 81 MQ | 380 LQ

In sala Emma sembra ascoltare con attenzione quello che pare essere Thierry Frémaux, delegato generale del Festival di Cannes, intento a fare gli onori di casa.

E se la ride sul palco stretta ai suoi colleghi.


9 HQ | 1 MQ | 61 LQ

Che ridano del suo quasi scivolone, nonostante il gentiluomo Israel fosse pronto ad aiutare le signore sugli scalini?

Nemmeno in questo caso mancano i set di candid in entrata/uscita.


13 HQ | 2 LQ

L’ultimo impegno della serata, l’after-party in onore del film offerto da Louis Vuitton, maison a cui la regista Coppola è legata da lungo tempo, ce la mostra esausta, circondata dai suoi amici.



10 MQ | 7 LQ

Il 17 maggio il circo delle interviste e della promozione è ricominciato, con interviste che ci hanno portato qualche chicca, nuove immagini dal film e foto da una round table, e l’apparizione allo show Le Grand Journal con un look firmato Louis Vuitton corredato da occhiali da sole di Chanel.

3 MQ | 2 LQ



55 HQ | 30 MQ | 63 LQ

Il 18 maggio le ha portato finalmente la libertà: ha lasciato la Francia senza lo straccio di un paparazzo a fotografarla. Se non contiamo l’autore di questa foto.

Nemmeno all’arrivo, a Boston, c’erano paparazzi ad attenderla. Sempre se non contiamo l’autore di questa foto.

La tre-giorni francese ha anche dato modo ad Emma di inaugurare l’account su un nuovo social network: Who Say.

Mi sto divertendo un mondo a Cannes. Peccato non riesca a togliermi le scarpe. . . Grazie team! @lukejwindsor @CBHayward non vedo l’ora che arrivi la premiere stasera@blingringuk #blingring

Dietro le quinte la scorsa notte @blingringuk

Dopo una settimana del genere è d’obbligo un ringraziamento e un saluto a chi ha condiviso notizie e foto. In particolare The Emma Watson Archives, Pottershots ed Emma Watson Belgium.