Emma: Bring Back Our Girls

Sguardo sofferto e cartello con hashtag in mano, Emma si unisce alla campagna #BringBackOurGirls, cui già hanno dato voce Michelle Obama, Amy Poehler ed altre celebrità, per mantenere alta l’attenzione sul rapimento di più di 230 ragazze avvenuto in un villaggio della Nigeria il 15 Aprile.

Oggi ci ha messo la faccia, ma già ieri Emma aveva tweetato e postato su Facebook messaggi a proposito di questa vicenda.

tweet_bring_back_our_girls

E’ importante che questi uomini sono ritenuti responsabili per i loro crimini e che manteniamo la pressione per trovare queste ragazze. #BringBackOurGirls

facebook_bring_back_our_girls

Il 15 aprile, militanti armati hanno mirato e attaccato la Government Girls Secondary School a Chibok, in Nigeria. Oltre 230 studentesse sono state strappate dai loro letti e rapite a mano armata la notte prima degli esami finali.

Rapporti recenti suggeriscono che le ragazze vengono vendute o costrette a matrimoni precoci. Alcune sono riuscite a fuggire, ma oltre 200 sono ancora disperse. Nonostante la grandezza di questa tragedia, l’attenzione dei media internazionali e la pressione politica è stato minima dopo l’incidente.

Per piace condividete e aiutate ad aumentare la consapevolezza #BringBackOurGirls