Beauty and the Beast: Emma e Disney, questione di reciproco interesse

Il produttore di Beauty and the Beast Todd Lieberman concede un altro paio di indiscrezioni, dopo aver rivelato che le riprese inizieranno il 18 Maggio.

Questa volta ci dice come è andato il casting di Belle… o meglio come non è andato, dal momento che non c’è stato nessun casting: Emma voleva essere Belle, i produttori volevano che Belle fosse Emma, e tutti vissero felici contenti ed emozionati.

G: Farete il film ‘Beauty and The Beast’, quanto siete emozionati per quel progetto?
T: Non potrei essere più emozionato. Ricordo di aver visto il cartone animato tanti anni fa e di essermene innamorato. Siamo fortunatissimi, io e tutti gli altri, ad entrare a far parte di uno splendido classico. Non potrei esserne più emozionato.

G: Emma Watson è Belle. Ci dici qualcosa del casting?
T: Bè, a dir la verità Emma ha espresso interesse sin da subito. E noi eravamo interessati a lei sin da subito. Avevamo una sola scelta ed era lei, e ora l’abbiamo nel cast. Non potremmo esserne più felici.

G: Sentiremo davvero Emma Watson cantare?
T: Emma canta, e ha una gran voce. Quindi sì, la sentirete.

Probabilmente, tra le ragioni che hanno spinto Emma tra le braccia delle Disney c’è che ad occuparsi della sceneggiatura sia il suo caro amico e mentore Stephen Chbosky. Oltre al forfait di Del Toro, certo.