Emma su Colonia: «Perché ho fatto questo film? Perché mi ha catturata»

Colonia, film di produzione tedesca, ha ricevuto il premio di Miglior Film ai Bavarian Film Awards e avrà una premiere tedesca il 5 Febbraio a Berlino, a cui si dice che Emma parteciperà.

Tedesca è anche l’ultima locandina uscita, pubblicata sul sito dell’Ascot Elite.

La prima intervista per i junket press di Colonia, anticipata da due cap, viene dal canale MBC2, per lo show Scoop with Raya.

La Watson racconta che tutto ciò che viene narrato nel film, al di là dei protagonisti, è vero, basato su eventi reali; dice di essere stata catturata dalla storia, che “una volta che leggi qualcosa è così incredibile che vuoi sapere tutto”; del lavoro di attrice le piace che quando devi interpretare un altra persona devi apprendere un altro modo di fare, alle volte anche un altro linguaggio; cerca di ridurre al minimo la parte glamour del suo lavoro e si mette sulla difensiva quando la definiscono “celebrity” però parte del lavoro è promuoverlo e far sì che se ne parli; afferma che, dopo anni passati a fare quasto lavoro, sta iniziando a capire dove vuole arrivare; ammette che Perks è stato il progetto post-Potter più significativo per lei; infine, Emma menziona alcune attrici che ama guardare sullo schermo, come Cate Blanchett, Meryl Streep, Natalie Portman, Julia Roberts, e dice di aver trovato “incredibile” la performance di Brie Larson in Room, ruolo a cui era interessata la stessa Watson, come ha rivelato The Hollywood Reporter, e “fantastica” Daisy Ridley, con cui è uscita un volta e ha parlato di come affrontare la fama, in Star Wars: Il risveglio della Forza.