Visita ufficiale per l’UN Women in Malawi

Oggi Emma è in Malawi per tenere alta l’attenzione sulle spose bambine, alla vigilia dell’International Day of the Girl Child.



Viaggio in Malawi per l’UN Women – 10 Ottobre HQ| MQ | LQ

Il comunicato ufficiale riporta una dichiarazione della Watson, tradotto da The Emma Watson Archives.

Trascorrere la giornata nel bellissimo paese del Malawi è stata per me un’esperienza commovente e ricca d’ispirazione. Incontrare giovani ragazze che, come molte altre nel loro paese, devono affrontare la povertà e sono state spinte in matrimoni precoci, privandole nel processo della loro educazione, mi ha fatto capire quanto è importante che le donne possano fare le loro scelte. E’ così incoraggiante vedere come una pratica tanto dannosa può essere fermata quando le comunità lavorano insieme per passare leggi, e poi trasformare quelle leggi in realtà. Mi complimento e ringrazio il presidente Mutharika, nostro HeForShe Impact Champion per aver reso questa questione una priorità nel suo governo, e anche i leader tradizionali, specialmente il capo Kachindamoto (così formidabile da essersi guadagnata il soprannome di “The Terminator”!). Ha fatto sì che tantissimi matrimoni di bambine fossero annullati e ha restituito a queste ragazze il loro futuro. Con l’aiuto e la collaborazione dei loro capi locali, gruppi di madri e leader religiosi, è riuscita ad annullare circa 1500 matrimoni precoci e a rimandare queste ragazze a scuola. Il presidente Mutharika si è impegnato a rendere i matrimoni delle bambine una cosa del passato nel Malawi entro i prossimi cinque anni. Grazie ad una dirigenza coraggiosa e audace queste cose potrebbero cominciare a cambiare. E’ stato fantastico essere sul campo con ONU Donne per essere testimone del loro lavoro!

AGGIORNAMENTO

Una parlamentare del Malawi, Juliana Lunguzi, ha condiviso alcuni scatti che trovate in Gallery, assieme ad un paio di scatti condivisi dall’UN Women sui suoi social, Facebook e Twitter.

Emma ha invece usato Instagram per presentare il suo look, di cui fa parte un altro pezzo di Zady: la gonna di seta.

La mia camicia bianca di @tomenyc é realizzata con cotone organico ed è parte della loro campagna “White Shirt Project”. Il progetto é stato concepito nel 2014 per raccogliere fondi e portare l’attenzione su Freedom for All charity, che combatte il traffico di uomini e la schiavitù moderna.
La gonna di seta è di @zady. Zady ha lavorato con @cocccon_prakesh, fondato nel 2012 da Chandra Prakash Jha, una fashion designer che voleva aiutare la sua comunità con salari equi e in processo più sicuro e sostenibile. Invece di usare pesticidi sulle piante che i bruchi da seta mangiano, i contadini proteggono gli alberi coprendoli con reti per gli insetti che proteggono le foglie da uccelli ed insetti dannosi. Poi la seta é portata a New York dove gli esperti sarti del famoso Garment District creano ogni pezzo.
Sandali di @nisoloshoes. I sandali sono fatti da un team di esperti calzolai a Trujillo, in Perù, in una fabbrica posseduta e gestita da Nisolo che celebra salari equi, condizioni di lavoro sicure, copertura sanitaria per tutti gli impiegati e alfabetizzazione finanziaria e formazione al benessere.

Tutte le informazioni sono verificate da @ecoage

I had the most amazing day in Malawi today. Thank you President Mutharika for being a #HeForShe Impact Champion and for making gender equality a priority in your Government! Thank you to all the traditional leaders who are implementing President Mutharika’s policies – especially Chief Kachindamoto (she’s in the photo with me, she’s formidable and has been nicknamed “The Terminator”!). She gave me such a warm welcome today. She has implemented the annulment of so many child marriages and restored the futures of these girls. With the help and collaboration of her local chiefs, mothers’ groups and religious leaders she has managed to annul almost 1500 child marriages, sending the girls back to school. President Mutharika has committed to make child marriage a thing of the past in Malawi within the next five years. It was amazing to be on the ground with @UNWomen and Chief Kachindamoto to witness their work! My @tomenyc white shirt is made from organic cotton and is part of their ‘White Shirt Project’ campaign. The project was conceived in 2014 to raise funds and awareness for the Freedom for All charity, which is fighting human trafficking and modern day slavery. The silk skirt is by @zady. Zady partnered with @cocccon_prakesh, founded in 2012 by Chandra Prakash Jha, a fashion designer who wanted to help his community through fairer wages and a safer, more sustainable process. Instead of using toxic pesticides on the plants that the silkworm caterpillars eat, the farmers protect the trees by covering them with mosquito nets to protect the leaves from harmful birds and insects. Then the silk is brought to New York where expert sewers in New York’s famed Garment District create each piece. Sandals by @nisoloshoes. The sandals were made by a team of expert shoemakers in Trujillo, Peru in a factory owned and operated by Nisolo that celebrates fair trade wages, safe working conditions, healthcare for all employees, and financial literacy & wellness training. All fashion info verified by @ecoage

A photo posted by Emma Watson (@emmawatson) on

Atteverso Facebook, Emm ha condiviso un paio di album di foto.

Ecco alcune foto del mio incontro di ieri con Here are some more photos from my meeting with Chief Kachindamoto! x
(Foto scattate dal mio amico friend Michael Dumler)

Grazie a tutte le fantastiche studentesse della Mtakataka Secondary School a Dedza, in Malawi, che sono stati così gentili da condividere le loro storie con me. Ho adorato parlare con tutte voi, soprattutto Judith, Dora, Felicitas, Cecilia e Stella, che sono tornate a scuola dopo che i loro matrimoni sono stati annullati dal Presidente Mutharika e dal Chief Kachindamoto 🇲🇼❤️ UN Women #goal5